Le differenze tra sito in Wordpress e sito in Laravel

Marzo 2020

Le differenze tra sito in Wordpress e sito in Laravel

Proviamo a fare un po’ di chiarezza, per quel che è possibile, sulla differenza tra WordPress e Laravel.
Innanzitutto WordPress e Laravel sono due cose totalmente diverse. Il primo è un CMS, il secondo è un Framework.

Come detto, WordPress è un CMS. Un sistema per la gestione contenuti dove frontend e backend sono un tutt’uno e non possono essere divisi. Nato inizialmente come piattaforma per la creazione di blog, oggi viene anche utilizzato per realizzare siti di vario genere.

Laravel è il framework in PHP più popolare al mondo progettato per sviluppare siti e applicazioni web di medio-alta complessità. Stiamo parlando di un framework, dunque di una libreria di codice e non di un CMS. In poche parole, possiamo dire che è una base di partenza, una sorta di "cassetta degli attrezzi" testata e aggiornata per sviluppatori dove backend e frontend sono indipendenti l’uno dall'altro. Per paradosso si potrebbe anche dire che con Laravel potresti realizzare WordPress, ma non il contrario.

Il CMS in questo caso viene quindi sviluppato su base Laravel andando a costruire un backend personalizzato sulle specifiche esigenze del progetto. Rispetto a WordPress, un lavoro sviluppato su base Laravel è piu stabile, necessita di molti meno interventi di aggiornamento e subisce in maniera inferiore eventuali problematiche derivanti da componenti di terze parti (ad es. plugin).

Cosa scegliere?
La risposta è dipende. Dipende dal tipo di progetto che si vuole avere, dalla conoscenza o meno dell’uso del funzionamento di WordPress, dell’evoluzione che potrebbe avere il sito. Quando si ha a che fare con progetti estesi che possono diventare sempre più grandi, Laravel aiuterà a personalizzare il sistema sulle reali esigenze e a risparmiare tempo e denaro sul supporto.

Quando si tratta della velocità del sito web, Laravel vince perché WordPress deve caricare molti plugin. Ogni plugin di WordPress può caricare diversi tipi di script, che a loro volta richiedono più tempo e rallentano. I plugin però possono essere dei buoni alleati perché presentano molte funzioni già pronte all’uso e ne esistono tantissimi. Bisogna usarne pochi e sapientemente però altrimenti ad ogni aggiornamento aumenta il rischio di malfunzionamenti.

Se il sito va realizzato in tante lingue, WordPress non è la soluzione migliore per la loro gestione. Un CMS in Laravel in questo caso potrebbe essere di gran lunga la scelta più giusta. Inoltre, l’organizzazione dei dati in database è molto più ordinata, più strutturata e più flessibile in un sito in Laravel rispetto invece al database costruito da WordPress in modo automatizzato dal sistema.

Se invece il sito è basato totalmente sui contenuti oppure si ricerca completa autonomia nel creare pagine e gestire la grafica del tema, allora è meglio WordPress.

Inoltre, se in fase iniziale si vuole fare più veloci e spendere probabilmente un po’ di meno adattandosi ad un sistema preconfezionato, allora anche in questio caso conviene scegliere WordPress.

In conclusione
La soluzione migliore è quella che ti permette di avere il lavoro più giusto per le tue esigenze, per la dimensione della tua azienda, per l’evoluzione che la tua azienda vuole avere sul web. A nostro avviso però, evoluzione del progetto, organizzazione dei dati, performance e la creatività di un frontend personalizzato, sono oggi componenti molto importanti sul web. E secondo noi Laravel ha una marcia in più in questo.

Alcuni dei nostri progetti

scopri cosa sappiamo fare